Vuoi migliorare il tuo corpo, il tuo stato di salute e ottenere importanti benefici a livello digestivo? Per farlo dovrai abituarti a bere regolarmente, mattino giorno e sera una tisana a base di zenzero e limone. Insieme, in questo articolo, andremo a scoprire non solo le proprietà di questa bevanda, ma soprattutto quale sia il suo effetto sul nostro corpo in base al periodo del giorno in cui andremo a consumarla.

Devi sapere che zenzero e limone sono due ingredienti naturali che si sposano al meglio insieme grazie a una serie di caratteristiche e proprietà che riescono a portare benefici a tutto il corpo. Lo zenzero è noto per il suo sapore un po’ piccantino, perfetto per essere utilizzato in cucina e per accompagnare al meglio il gusto acidulo del limone, che è ricco di flavonoidi e vitamina C.

Prima di tutto però serve una ricetta o qualche consiglio per realizzare la nostra bevanda. Per preparare una buona tisana zenzero e limone dovrai mettere a bollire l’acqua in un pentolino, andando ad aggiungere poi un po’ di zenzero grattugiato al suo interno, oltre a qualche fettina di limone con tanto di scorza. Ti consigliamo di lasciare in infusione per almeno 10 minuti prima di gustarvi la tisana, che dovrà essere preferibilmente tiepida. Potrai anche conservarla in frigo, all’interno di un contenitore di vetro e berla fresca, in base ai tuoi gusti.

Bevi la tua tisana mattino, giorno e sera

Come detto non vi è dubbio che questa bevanda faccia bene, ma cerchiamo di capire che tipo di effetti vi siano in base al momento della giornata in cui berrai la tisana. Se cerchi benefici specifici è giusto sapere come metterli in pratica!

Bevendo la tisana al mattino potrai rafforzare le difese immunitarie, eliminare anche le tossine che si accumulano durante il giorno. In questo caso è bene berla a digiuno.

Bevendola dopo pranzo è un rimedio perfetto per contrastare la fastidiosa sensazione di pienezza, di gonfiore. Questa tisana ti aiuterà a digerire il pasto appena consumato in modo veloce ed efficace.

Se invece la bevi di sera diventa un modo perfetto per riuscire a sciogliere le tensioni e lo stress che accumuli durante il giorno. Hai avuto una giornata pesante al lavoro? E allora consuma la tisana a base di zenzero e limone la sera; ti accorgerai non solo di rilassarti ma anche si sollecitare il tuo sonno.

Integratori, farmaci, medicinali? Niente di tutto questo! Secondo quanto è stato scoperto grazie a uno studio statunitense è emerso che il vero prodotto miracoloso che ci può aiutare nel quotidiano è l’acqua. Ben sappiamo che è di fondamentale importanza essere sempre ben idratati, è il consiglio primario che ci viene insegnato da quando siamo in tenera età. Ma da questo momento abbiamo sicuramente un motivo in più per abituarci a bere in modo corretto per tenere il nostro corpo sempre più idratato. La giusta quantità di acqua infatti permette di protegge il cervello e può rendere addirittura più produttivi sul lavoro.  Nel momento in cui ci si avvicina a una forte disidratazione, si registra anche il calo delle funzioni cognitive.

L’acqua come elemento fondamentale

Quando parliamo di disidratazione parliamo di un problema reale che si può riscontrare non solo se ci si trova in mezzo al deserto sotto un sole cocente; quando l’acqua nel nostro organismo scarseggia perché non si riesce a bere in modo equilibrato si registrano gli stessi problemi che sono legati ad una lunga esposizione sotto il sole. Anche davanti a una condizione di leggera disidratazione può portare a ridurre il nostro livello di produttività.

Essiccatore di alimenti: guida all’uso

by introw on

L’essiccatore per alimenti è un comodo elettrodomestico di piccole dimensioni che viene in tuo soccorso per poterti permettere di conservare in modo sicuro e sano frutta e verdura. Questo accessorio riesce a lavorare rapidamente e in modo del tutto autonomo andando a disidratare la frutta, la verdura, i funghi e le erbe aromatiche. Usandolo riuscirai sempre a mantenere alta la qualità dei prodotti, potendo così consumare ogni alimento in qualsiasi periodo dell’anno. E’ la perfetta alternativa al forno, che spesso rischia di bruciare invece che essiccare un alimento e soprattutto al sole che resta un metodo naturale ma che richiede lunghi periodi di esposizione.

Anche per chi è inesperto risulta essere un elettrodomestico estremamente intuitivo ed essenziale: presenta poche funzioni ben strutturate e una serie di ripiani, detti cestelli che ti permetteranno di posizionare i tuoi cibi, tagliati a fettine per l’essicazione. Una volta azionato sarà l’aria calda ad essiccare in poche ore il prodotto in modo autonomo e tu non dovrai preoccuparti mai di controllare l’avanzamento dell’operazione.

Perché dovresti scegliere un essiccatore? Ecco alcuni buoni motivi:

E’ un metodo di conservazione naturale;

  • Permette sempre di preservare i nutrienti senza conservanti;
  • E’ un metodo ecosostenibile;
  • Ti garantisce di evitare gli sprechi;
  • Potrai disporre di frutta e verdura durante tutto l’anno senza problemi di reperibilità;
  • Gli alimenti mantenendo intatte le loro proprietà nutritive.

Consigli utili per imparare ad essiccare

Di seguito riportiamo una serie di passaggi che ti aiuteranno a capire come funzioni l’essicazione con l’uso di questo elettrodomestico:

Taglia i tuoi prodotti in fette sottili così da facilitare l’essiccazione riducendo anche i tempi. Il taglio è importante perché esistono alcuni cibi che dispongono di un contenuto maggiore di acqua maggiore e quindi necessitano di un tempo più lungo per essere disidratati.

  • Cerca di posizionare la macchina in un ambiente secco così da facilita l’essiccazione stessa.
  • E’ preferibile ottenere frutta non eccessivamente disidratata, che al tatto apparirà leggermente morbida così da essere più piacevole al gusto quando andrai a consumarla.
  • Se segui uno stile alimentare crudista è sempre meglio non superare mai i 40°, così da evitare che l’alimento possa alterarsi.
  • Si può arrivare fino a un massimo di 50° per l’essiccazione di frutta, funghi, pomodori e verdura in generale. Mentre a temperature maggiori, che non dovranno però superare i 70, potrete trattare quei cibi che dovranno essere molto secchi (come nel caso del peperoncino) oppure che saranno poi reidratati come le verdure liofilizzate.